1 NON entri nella raunanza del Signore alcuno che abbia i testicoli infranti o tagliati.