1 La risposta dolce acqueta il cruccio; Ma la parola molesta fa montar l’ira.
2 La scienza adorna la lingua de’ savi; Ma la bocca degli stolti sgorga follia.
3 Gli occhi del Signore sono in ogni luogo; Riguardando i malvagi ed i buoni.
4 La medicina della lingua è un albero di vita; Ma la sovversione che avviene per essa è simile ad un fracasso fatto dal vento.
5 Lo stolto disdegna la correzion di suo padre; Ma chi osserva la riprensione diventerà avveduto.
6 Nella casa del giusto vi sono di gran facoltà; Ma vi è dissipazione nell’entrate dell’empio.
7 Le labbra de’ savi spandono scienza; Ma non fa già così il cuor degli stolti.
8 Il sacrificio degli empi è cosa abbominevole al Signore; Ma l’orazione degli uomini diritti gli è cosa grata.
9 La via dell’empio è cosa abbominevole al Signore; Ma egli ama chi procaccia giustizia.
10 La correzione è spiacevole a chi lascia la diritta via; Chi odia la riprensione morrà.
11 L’inferno e il luogo della perdizione son davanti al Signore; Quanto più i cuori de’ figliuoli degli uomini!
12 Lo schernitore non ama che altri lo riprenda, E non va a’ savi.
13 Il cuore allegro abbellisce la faccia; Ma per lo cordoglio lo spirito è abbattuto.
14 Il cuor dell’uomo intendente cerca la scienza; Ma la bocca degli stolti si pasce di follia.
15 Tutti i giorni dell’afflitto son cattivi; Ma chi è allegro di cuore è come in un convito perpetuo.
16 Meglio vale poco col timor del Signore, Che gran tesoro con turbamento.
17 Meglio vale un pasto d’erbe, ove sia amore, Che di bue ingrassato, ove sia odio.
18 L’uomo iracondo muove contese; Ma chi è lento all’ira acqueta le risse.
19 La via del pigro è come una siepe di spine; Ma la via degli uomini diritti è elevata.
20 Il figliuol savio rallegra il padre; Ma l’uomo stolto sprezza sua madre.
21 La follia è allegrezza all’uomo scemo di senno; Ma l’uomo intendente cammina dirittamente.
22 I disegni son renduti vani dove non è consiglio; Ma sono stabili dove è moltitudine di consiglieri.
23 L’uomo riceve allegrezza della risposta della sua bocca; E quant’è buona una parola detta al suo tempo!
24 La via della vita va in su all’uomo intendente, Per ritrarsi dall’inferno che è a basso.
25 Il Signore spianta la casa de’ superbi; Ma stabilisce il confine della vedova.
26 I pensieri malvagi son cosa abbominevole al Signore; Ma i detti che gli son piacevoli sono i puri.
27 Chi è dato a cupidigia dissipa la sua casa; Ma chi odia i presenti viverà.
28 Il cuor del giusto medita ciò che ha da rispondere; Ma la bocca degli empi sgorga cose malvage.
29 Il Signore è lontano dagli empi; Ma egli esaudisce l’orazione de’ giusti.
30 La luce degli occhi rallegra il cuore; La buona novella ingrassa le ossa.
31 L’orecchio che ascolta la riprensione della vita Dimorerà per mezzo i savi.
32 Chi schifa la correzione disdegna l’anima sua; Ma chi ascolta la riprensione acquista senno.
33 Il timor del Signore è ammaestramento di sapienza; E l’umiltà va davanti alla gloria.