2 Corinzi 11 RIV/NIV - Online Parallel Bible

 
  Search
Riveduta 1927 (Italian) (RIV) New International Version (NIV)
1 Oh quanto desidererei che voi sopportaste da parte mia un po’ di follia! Ma pure, sopportatemi! 1 I hope you will put up with a little of my foolishness; but you are already doing that.
2 Poiché io son geloso di voi d’una gelosia di Dio, perché v’ho fidanzati ad un unico sposo, per presentarvi come una casta vergine a Cristo. 2 I am jealous for you with a godly jealousy. I promised you to one husband, to Christ, so that I might present you as a pure virgin to him.
3 Ma temo che come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così le vostre menti siano corrotte e sviate dalla semplicità e dalla purità rispetto a Cristo. 3 But I am afraid that just as Eve was deceived by the serpent's cunning, your minds may somehow be led astray from your sincere and pure devotion to Christ.
4 Infatti, se uno viene a predicarvi un altro Gesù, diverso da quello che abbiamo predicato noi, o se si tratta di ricevere uno Spirito diverso da quello che avete ricevuto, o un Vangelo diverso da quello che avete accettato, voi ben lo sopportate! 4 For if someone comes to you and preaches a Jesus other than the Jesus we preached, or if you receive a different spirit from the one you received, or a different gospel from the one you accepted, you put up with it easily enough.
5 Ora io stimo di non essere stato in nulla da meno di cotesti sommi apostoli. 5 But I do not think I am in the least inferior to those "super-apostles."
6 Che se pur sono rozzo nel parlare, tale non sono nella conoscenza; e l’abbiamo dimostrato fra voi, per ogni rispetto e in ogni cosa. 6 I may not be a trained speaker, but I do have knowledge. We have made this perfectly clear to you in every way.
7 Ho io commesso peccato quando, abbassando me stesso perché voi foste innalzati, v’ho annunziato l’evangelo di Dio gratuitamente? 7 Was it a sin for me to lower myself in order to elevate you by preaching the gospel of God to you free of charge?
8 Ho spogliato altre chiese, prendendo da loro uno stipendio, per poter servir voi; 8 I robbed other churches by receiving support from them so as to serve you.
9 e quando, durante il mio soggiorno fra voi, mi trovai nel bisogno, non fui d’aggravio a nessuno, perché i fratelli, venuti dalla Macedonia, supplirono al mio bisogno; e in ogni cosa mi sono astenuto e m’asterrò ancora dall’esservi d’aggravio. 9 And when I was with you and needed something, I was not a burden to anyone, for the brothers who came from Macedonia supplied what I needed. I have kept myself from being a burden to you in any way, and will continue to do so.
10 Com’è vero che la verità di Cristo è in me, questo vanto non mi sarà tolto nelle contrade dell’Acaia. 10 As surely as the truth of Christ is in me, nobody in the regions of Achaia will stop this boasting of mine.
11 Perché? Forse perché non v’amo? Lo sa Iddio. 11 Why? Because I do not love you? God knows I do!
12 Ma quel che fo lo farò ancora per togliere ogni occasione a coloro che desiderano un’occasione; affinché in quello di cui si vantano siano trovati uguali a noi. 12 And I will keep on doing what I am doing in order to cut the ground from under those who want an opportunity to be considered equal with us in the things they boast about.
13 Poiché cotesti tali sono dei falsi apostoli, degli operai fraudolenti, che si travestono da apostoli di Cristo. 13 For such men are false apostles, deceitful workmen, masquerading as apostles of Christ.
14 E non c’è da maravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. 14 And no wonder, for Satan himself masquerades as an angel of light.
15 Non è dunque gran che se anche i suoi ministri si travestono da ministri di giustizia; la fine loro sarà secondo le loro opere. 15 It is not surprising, then, if his servants masquerade as servants of righteousness. Their end will be what their actions deserve.
16 Lo dico di nuovo: Nessuno mi prenda per pazzo; o se no, anche come pazzo accettatemi, onde anch’io possa gloriarmi un poco. 16 I repeat: Let no one take me for a fool. But if you do, then receive me just as you would a fool, so that I may do a little boasting.
17 Quello che dico, quando mi vanto con tanta fiducia, non lo dico secondo il Signore, ma come in pazzia. 17 In this self-confident boasting I am not talking as the Lord would, but as a fool.
18 Dacché molti si gloriano secondo la carne, anch’io mi glorierò. 18 Since many are boasting in the way the world does, I too will boast.
19 Difatti, voi, che siete assennati, li sopportate volentieri i pazzi. 19 You gladly put up with fools since you are so wise!
20 Che se uno vi riduce in schiavitù, se uno vi divora, se uno vi prende il vostro, se uno s’innalza sopra voi, se uno vi percuote in faccia, voi lo sopportate. 20 In fact, you even put up with anyone who enslaves you or exploits you or takes advantage of you or pushes himself forward or slaps you in the face.
21 Lo dico a nostra vergogna, come se noi fossimo stati deboli; eppure, in qualunque cosa uno possa essere baldanzoso (parlo da pazzo), sono baldanzoso anch’io. 21 To my shame I admit that we were too weak for that! What anyone else dares to boast about--I am speaking as a fool--I also dare to boast about.
22 Son dessi Ebrei? Lo sono anch’io. Son dessi Israeliti? Lo sono anch’io. Son dessi progenie d’Abramo? Lo sono anch’io. 22 Are they Hebrews? So am I. Are they Israelites? So am I. Are they Abraham's descendants? So am I.
23 Son dessi ministri di Cristo? (Parlo come uno fuor di sé), io lo sono più di loro; più di loro per le fatiche, più di loro per le carcerazioni, assai più di loro per le battiture sofferte. Sono spesso stato in pericolo di morte. 23 Are they servants of Christ? (I am out of my mind to talk like this.) I am more. I have worked much harder, been in prison more frequently, been flogged more severely, and been exposed to death again and again.
24 Dai Giudei cinque volte ho ricevuto quaranta colpi meno uno; 24 Five times I received from the Jews the forty lashes minus one.
25 tre volte sono stato battuto con le verghe; una volta sono stato lapidato; tre volte ho fatto naufragio; ho passato un giorno e una notte sull’abisso. 25 Three times I was beaten with rods, once I was stoned, three times I was shipwrecked, I spent a night and a day in the open sea,
26 Spesse volte in viaggio, in pericolo sui fiumi, in pericolo di ladroni, in pericoli per parte de’ miei connazionali, in pericoli per parte dei Gentili, in pericoli in città, in pericoli nei deserti, in pericoli sul mare, in pericoli tra falsi fratelli; 26 I have been constantly on the move. I have been in danger from rivers, in danger from bandits, in danger from my own countrymen, in danger from Gentiles; in danger in the city, in danger in the country, in danger at sea; and in danger from false brothers.
27 in fatiche ed in pene; spesse volte in veglie, nella fame e nella sete, spesse volte nei digiuni, nel freddo e nella nudità. 27 I have labored and toiled and have often gone without sleep; I have known hunger and thirst and have often gone without food; I have been cold and naked.
28 E per non parlar d’altro, c’è quel che m’assale tutti i giorni, l’ansietà per tutte le chiese. 28 Besides everything else, I face daily the pressure of my concern for all the churches.
29 Chi è debole ch’io non sia debole? Chi è scandalizzato, che io non arda? 29 Who is weak, and I do not feel weak? Who is led into sin, and I do not inwardly burn?
30 Se bisogna gloriarsi, io mi glorierò delle cose che concernono la mia debolezza. 30 If I must boast, I will boast of the things that show my weakness.
31 L’Iddio e Padre del nostro Signor Gesù che è benedetto in eterno, sa ch’io non mento. 31 The God and Father of the Lord Jesus, who is to be praised forever, knows that I am not lying.
32 A Damasco, il governatore del re Areta avea posto delle guardie alla città dei Damasceni per pigliarmi; 32 In Damascus the governor under King Aretas had the city of the Damascenes guarded in order to arrest me.
33 e da una finestra fui calato, in una cesta, lungo il muro, e scampai dalle sue mani. 33 But I was lowered in a basket from a window in the wall and slipped through his hands.