5 Siccome la Siria, Efraim e il figliuolo di Remalia meditano del male a tuo danno, dicendo