48 Ma, s’egli è un malvagio servitore che dica in cuor suo: Il mio padrone tarda a venire;