26 La fame del lavoratore lavora per lui, perché la sua bocca lo stimola.