26 Non è bene condannare il giusto, foss’anche ad un’ammenda, né colpire i principi per la loro probità.