1 Or avvenne che, in capo dell’anno, al tempo che i re sogliono uscire alla guerra, Ioab condusse fuori l’esercito, e guastò il paese de’ figliuoli di Ammon; poi venne, e pose l’assedio a Rabba; ma Davide dimorò in Gerusalemme; e Ioab percosse Rabba, e la disfece.
2 E Davide prese la corona di Malcam d’in su la testa di esso, e trovò che pesava un talento d’oro, e vi erano delle pietre preziose; e fu posta sopra il capo di Davide. Egli ne portò eziandio le spoglie della città, ch’erano in grandissima quantità.
3 E trasse fuori il popolo, e lo mise in pezzi con seghe, e con trebbie di ferro, e con mannaie. E così fece Davide a tutte le città de’ figliuoli di Ammon. Poi se ne ritornò, con tutto il popolo, in Gerusalemme.
4 DOPO queste cose, avvenne che si mosse guerra contro a’ Filistei, in Ghezer. Allora Sibbecai Hussatita percosse Sippai, ch’era della progenie di Rafa; ed i Filistei furono abbassati.
5 Vi fu ancora un’altra guerra contro a’ Filistei, nella quale Elhanan, figliuolo di Iair, percosse Lachmi, fratello di Goliat, Ghitteo, l’asta della cui lancia era come un subbio di tessitore.
6 Vi fu ancora un’altra guerra in Gat, dove si trovò un uomo di grande statura, il quale aveva sei dita in ciascuna mano, ed in ciascun piè; sì ch’erano in tutto ventiquattro; ed era anch’egli della progenie di Rafa.
7 Ed egli schernì Israele; ma Gionatan, figliuolo di Sima, fratello di Davide, lo percosse.
8 (H20-7) Questi nacquero in Gat, della schiatta di Rafa, e furono morti per mano di Davide, e per mano de’ suoi servitori.