3 il quinto fu Scefatia, di Abital; il sesto fu Ithream, di Egla, sua moglie.