3 Perciocchè le labbra della donna straniera stillano favi di miele. E il suo palato è più dolce che olio;