14 L’ira del re son messi di morte; Ma l’uomo savio la placherà.
15 Nella chiarezza della faccia del re vi è vita; E la sua benevolenza è come la nuvola della pioggia della stagione della ricolta.
16 Quant’è egli cosa migliore acquistar sapienza che oro! E quant’è egli cosa più eccellente acquistar prudenza che argento!
17 La strada degli uomini diritti è di stornarsi dal male; Chi osserva la sua via guarda l’anima sua.
18 La superbia viene davanti alla ruina, E l’alterezza dello spirito davanti alla caduta.
19 Meglio è essere umile di spirito co’ mansueti, Che spartir le spoglie con gli altieri.
20 Chi è intendente nella parola troverà bene; E beato chi si confida nel Signore.
21 Il savio di cuore sarà chiamato intendente; E la dolcezza delle labbra aggiugnerà dottrina.
22 Il senno è una fonte di vita in coloro che ne son dotati; Ma l’ammaestramento degli stolti è stoltizia.
23 Il cuor dell’uomo savio rende avveduta la sua bocca, E aggiunge dottrina alle sue labbra.
24 I detti soavi sono un favo di miele, Dolcezza all’anima, e medicina alle ossa.