16 Guai a te, o paese, il cui re è un fanciullo, e i cui principi mangiano fin dal mattino!